Coronavirus, sabato di delirio a Napoli: dalla Pignasecca ai Vergini strade affollate e assembramenti.

Spread the love

NAPOLI – “Strade affollate, assembramenti e regole violate in tutta la città. Per certa gente è stato un sabato qualunque e non l’ennesimo giorno di una pandemia. Tantissimi cittadini si sono riversati nelle vie della città, una situazione assurda e pericolosissima. In molti ci hanno segnalato situazioni paradossali: la Pignasecca è piena zeppa di persone che passeggiano come se niente fosse, fanno acquisti e se ne fregano delle norme. Ai quartieri spagnoli la situazione non cambia: adulti e giovani camminano per i vicoli senza probelmi. Ai Vergini sembra un giorno di festa con decine e decine di cittadini in mezzo alla strada, vicini tra di loro e senza alcun dispositivo di protezione. E assembramenti sono stati segnalati anche a Porta Capuana. E’ una vergogna, una situazione che continua a spaccare in due la citta: se da un lato ci sono tantissimi cittadini che, pur con grandi sofferenze, restano chiusi in casa e seguono le norme, dall’altro ci sono cialtroni che se ne fregano di tutto e di tutti e continuano a fare i propri comodi. Ma non accade solo a Napoli. Anche i cittadini di Giugliano ci hanno segnalato assembramenti in strada, così come tanti residenti del Casertano. Un problema che riguarda tutta la regione: ora basta, servono punizioni esemplari per questa gente ottusa che rischia, con la propria strafottenza, di condannarci tutti. Occorrono assolutamente più uomini in divisa nelle aree sensibili della città. Invieremo il materiale speditoci dai cittadini per invocare provvedimenti con il pugno di ferro”. Questa la denuncia di Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.