Incredibile ennesimo scivolone della Palombelli: “Più morti al nord per Coronavirus perché perchè vanno tutti a lavoro”

Spread the love

“Più morti al nord per Coronavirus perché perchè vanno tutti a lavoro”, l’assurda dichiarazione discriminatoria di Barbara Palombelli a Stasera Italia. Borrelli e Simioli: “Una vergogna, siamo stanchi di questo atteggiamento. Pretendiamo le scuse”
“Ancora una volta, anche in piena emergenza nazionale, qualcuno non ha perso occasione per insultare il Sud. Durante il programma Stasera Italia, la conduttrice Barbara Palombelli ha cercato di analizzare i dati dei decessi per Coronavirus. Circa il 90% sono al nord, e per lei questo perché lì “le persone sono più ligie, vanno tutte a lavorare”. Una frase che, indirettamente, dice che al sud ci sono meno morti perché siamo fannulloni. Una vergogna, non ne possiamo più di queste menzogne, di questo atteggiamento discriminatorio. Tra l’altro molti dei lavoratori che operano al nord sono tutti meridionali. Solo pochi giorni fa il dottor Paolo Ascierto, oncologo del Pascale, è stato insultato da un collega del nord e denigrato da un noto programma di Mediaset. Siamo costantemente offesi in maniera gratuita, anche in un momento così tragico. Mentre noi, popolo del Mezzogiorno, siamo solidali con il Nord, sempre, c’è chi continua ad insultare e disprezzarci. Pretendiamo immediatamente le scuse della Palombelli e una presa di posizione netta da parte della Mediaset”. Lo hanno dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e Gianni Simioli, speaker radiofonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.