Rogo nel campo rom di Ponte Riccio a Giugliano, il Covid-19 non ferma i criminali

Spread the love

Nonostante la grave emergenza sanitaria, Gugliano brucia ancora. Alcuni residenti hanno segnalato l’ennesimo rogo appiccato da criminali a ridosso del campo rom di ponte Riccio, un’area da anni vittima di violenti incendi. Sul posto i vigili del fuoco per sedare le fiamme. Se fosse confermata la natura dolosa, ci troveremmo davanti non solo ad un gravissimo crimine ambientale, ma anche alla violazione delle restrizioni per contenere il contagio: questi criminali, invece di stare in casa, sono andati in giro ad appiccare incendi. “Ci vogliono pene esemplari” ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, che ha poi continuato: “Stando agli ultimi dati forniti dalla Protezione Civile regionale, dal 9 al 20 marzo si sono registrati 33 roghi “che non possono essere riconducibili all’autocombustione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.