CORONAVIRUS, Rinviate le Olimpiadi

Spread the love

Adesso è arrivata anche l’ufficialità.

Dopo giorni di attesa e speculazioni riguardanti uno degli eventi sportivi più importanti del mondo, è arrivata la decisione di rinviare ufficialmente le Olimpiadi previste quest’estate.

Tokyo 2020, diventa, dunque, Tokyo 2021. Il pericolo creato dal Coronavirus ha reso impossibile per gli enti governativi giapponesi garantire la regolare organizzazione del torneo.

La decisione è stata presa, di comune accordo, nella giornata di ieri tra il presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach; e i massimi vertici del Giappone: il primo ministro Shinzo Abe, il governatore di Tokyo Yuriko Koike, il presidente del comitato organizzatore Yoshiro Mori e il ministro giapponese dei Giochi, Seiko Hashimoto.

Il governo giapponese si è subito detto contrario a voler disputare le Olimpiadi e, dopo che gli enti olimpici hanno accettato la richiesta, hanno ufficializzato con un comunicato il rinvio dell’evento.

Le Olimpiadi si terranno nell’estate del 2021, ma terranno la denominazione Tokyo 2020 per non perdere soldi e investimenti fatti su questo marchio.

Troppo difficile disputare un evento di livello globale in una situazione del genere. I contagi causati dal Covid-19 si stanno rapidamente espandendo anche in paesi che, fino a pochi giorni fa. sembravano estranei alla vicenda e la situazione è divenuta ancora più imprevedibile.

Difficile predire cosa succederà quest’estate; ed è per questo che il rinvio è la scelta migliore.

Si ferma anche la fiaccola, che sarebbe partita Giovedì da Fukushima, e si fermano gli atleti. Per molti sarà una situazione snervante ma, la maggior parte degli atleti, è d’accordo con il rinvio.

Con l’annullamento dei giochi si rimescolano le carte. Tutti coloro che erano certi della chiamata dalla propria nazione, ripartono da 0, e tutti quelli che si sono trovati tagliati fuori, hanno un anno per sovvertire le decisioni.

Salutiamo Tokyo 2020, ma solo per un anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.