Emergenza Coronavirus: a Napoli ancora troppa gente in strada

Spread the love

Coronavirus, a Napoli ancora troppa gente in strada. Borrelli e Simioli: “ Ci stiamo per avvicinare al picco dell’epidemia e bisogna rispettare le regole.”
La grande paura per la diffusione del virus Convid-19 e le misure restrittive decretate dal Governo e dalla Regione Campania non sono riuscite ad eliminare del tutto la volontà di un gran numero di persone di continuare a trasgredire le regole e a stare per strada.
Al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli arrivano in continuazione segnalazioni dai cittadini che denunciano la presenza ancora troppo massiccia in strada di persone, situazione molto pericolosa che può far crescere la diffusione del virus.
Un funerale a Lusciano, un matrimonio a Castel Volturno, una festa in strada a Pozzuoli sono tra gli episodi segnalati al Consigliere Borrelli. Le ultime segnalazioni riguardano il quartiere Arenaccia, dove la gente si riversa per strada senza badare minimamente ai decreti di sicurezza, e via Giacomo Savaerese dove un gruppo di persone si riunisce tutti i giorni. “Ci sono ancora troppe persone per strada, la gente non vuole capire che con questo atteggiamento mette in pericolose sé stessa e tutti gli altri. Ma cosa aspettano, che si ammalino o che facciano ammalare un loro familiare? Ci stiamo per avvicinare al picco di questa epidemia e dobbiamo fare molta attenzione e a questo punto è necessario che in alcune zone intervenga l’esercito per far rispettare le regole di sicurezza, i cittadini non possono rischiare per colpa di qualche irresponsabile.”- hanno dichiarato Il Consigliere Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.