CORONAVIRUS, Tennis: Wimbledon cancellato

Spread the love

Si aspettava solo l’ufficialità e, adesso, è arrivata.

Il torneo più sentito e più importante di tutto il palcoscenico tennistico mondiale, si arrende alle incertezze e alle preoccuazioni causate, in queste settimane, dal Coronavirus.

Lo Slam di Wimbledon è stato cancellato ufficialmente. Per la prima volta, dal dopoguerra, il prato verde britannico non ospiterà alcuna partita di Tennis.

In precedenza, lo Slam era stato programmato per il 29 giugno, data, tutto sommato, ancora lontana; ma le insistenti preoccupazioni a livello globale, il fatto di dover smuovere giornalisti, atleti e staff da tutto il mondo e una situazione, nel Regno Unito, che inizia ad essere complicata; hanno contribuito alla decisione finale di non disputare l’evento.

Anche il Tennis, come molti altri sport, fatica ad incominciare la propria stagione e il problema principale sarà la disposizione del ranking ATP e WTA che va poi a decidere chi dovrà affrontarsi alle Finals, che dal 2021 cambieranno sede e si disputeranno a Torino, e che premierà il campione di questa stagione.

Come prevedibile, tanti sono stati i tennisti che hanno commentato questa triste, ma doverosa, scelta. Roger Federer si è detto “Devastato” dalla notizia; Serena Williams ha commentato, sempre via social, “Sono Shockata”.

Non si sa ancora il destino degli altri tornei, intanto salutiamo Wimbledon e gli diamo appuntamento al 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.