Ue, De Castro: “Agricoltura ritrova il suo ruolo fondamentale”. Proposta per combattere Covid-19

Spread the love

Bruxelles – ”L’agricoltura europea ritrova il suo ruolo di centralità nelle politiche dell’Unione, con l’impegno che il Parlamento europeo sta portando avanti per combattere la pandemia del Covid-19. Lo dobbiamo agli sforzi che hanno assunto i nostri agricoltori e l’intero settore agroalimentare europeo per non far mancare il cibo ai cittadini, ma anche alle migliaia di persone che hanno perso la vita in Italia e in Europa”. “Come delegazione italiana dei Socialisti e Democratici – spiega Paolo De Castro, coordinatore S&D alla commissione agricoltura del Parlamento europeo – abbiamo voluto indicare la strada da percorrere e gli strumenti da mettere in atto per aiutare le imprese a superare questa terribile crisi e le sue conseguenze, nel progetto di risoluzione che il Parlamento Ue voterà la prossima settimana. Ribadiamo anche la necessità di favorire la libera circolazione dei lavoratori agricoli, che incontrano ancora molti ostacoli alle frontiere interne della Ue, e garantire loro i più alti standard di protezione sanitaria”. “Nel testo – precisa l’eurodeputato PD – sottolineiamo l’importanza cruciale delle politiche Ue per assicurare alimenti sufficienti e di qualità durante e dopo l’immediata crisi sanitaria. Ma anche la necessità di sostenere questi comparti per salvaguardare la continuità della produzione senza barriere di trasporto all’interno del mercato unico”.
“Abbiamo anche bisogno – prosegue De Castro – di misure per prevenire una crisi dei prezzi alimentari, stabilizzando i mercati e sostenendo agricoltori e pescatori. Il tutto per salvaguardare la sicurezza alimentare dell’Ue e garantire l’accesso al cibo agli indigenti. Interventi che dovrebbero andare dagli aiuti all’ammasso privato alla flessibilità per l’uso dei fondi di sviluppo rurale non spesi, dall’iniezione di liquidità per agricoltori a rischio, produttori di bestiame e cooperative, alla protezione dei lavoratori per prevenire carenze di manodopera”.
“Ora ci auguriamo – conclude De Castro – che queste proposte siano condivise dagli altri Gruppi politici affinché l’Assemblea del Parlamento europeo possa tradurle in una posizione ufficiale il prossimo 16 aprile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.