Napoli ricordati di quelle sera magica dell’estate del 1987

Spread the love

Napoli ricordati di quelle sera magica dell’estate del 1987

Il Napoli affronta l’Atalanta stasera nel tempo di D1OS per la semifinale di coppa Italia 2020-21. C’è un precedente dolce tra la squadra azzurra ed i bergamaschi. Cadeva l’anno 1987, anno magico per il Napoli, precisamente il 6 giugno 1987,  e la squadra di Maradona e di Bianchi e Bagni , Bruscolotti e Renica appena campione d’Italia affrontò gli orobici retrocessi ed allenati da Sonetti. La squadra azzurra davanti ad una folla  gioiosa per la vittoria in campionato, diede una forza di prova e stravinse la partita dell’andata. Nell’  allora San Paolo il Napoli sciorinò un secondo tempo da favola segnando tre goal. La squadra azzurra andò in vantaggio con Sandro Renica che con un bolide gonfiò la rete dell’Atalanta. Il tiro tanto forte procurò lo sgonfiamento del pallone. Dovettero sostituirlo. Il secondo goal fu siglato dall’alter ego di re Diego, Ciro Muro, dopo uno scambio con Maradona.  Il terzo goal fu di Salvatore Bagni di testa mentre il terzo fu. Quella vittoria assicurò al Napoli la vittoria in coppa Italia. Vittoria che fu suggellata allo stadio allora ” Atleti azzurri di Bergamo” dove Giordano segnò la rete decisiva approfittando della respinta del palo su punizione di re Diego. Il Napoli battè in quell’anno il record , mai stabilito fino ad’ora, di 13 vittorie su tredici. Nella classifica marcatori c’erano tre giocatori e Giordano fu il capocannoniere di quell’edizione magica del 1986-87

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.