Una boccata d’ossigeno per la Fiorentina

La 31 giornata di serie A inizia con il turno infrasettimanale tra Verona e Fiorentina. In un giorno in cui il caos sta attraversando il mondo del calcio una buona partita è un vero toccasana per gli amanti del calcio. Al Bentegodi va in scena una sfida tra una squadra, il Verona, che non deve chiedere niente al campionato e la Fiorentina che invece ha necessità di punti per raggiungere la salvezza. La sfida inizia con un Verona frizzante che già con Bessa mette in difficoltà la squadra del giglio. Ancora Verona con Lasagna che vuole rendere indigesta la serata a Iachini e alla Fiorentina. L’ex centravanti dell’Udinese prima calcia in posizione defilata che il portiere della Fiorentina devia in angolo, poi su conseguente angolo colpisce di testa ma Veluti libera sulla linea di porta La sfida vive momenti di stasi totale fino alla fine dei 45’ quando Bonaventura viene atterrato da Barak. L’arbitro assegna il rigore che Vlaovich segna portando in vantaggio i toscani. La sfida nel secondo tempo vede 30-35’ di noia mortale fino a quando la porta del Verona non viene gonfiata da Cáceres La Fiorentina pur essendo in vantaggio di due goal non riesce a gestire il 2-0- La squadra scaligera accorcia le distanze con Salcedo. Fino alla fine la squadra toscana vede le streghe ed il triplice fischio è una salvezza. Salvezza che adesso può essere alla portata di mano-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: