Napoli vs Lazio – La sfida tra passato e presente (forse futuro) dei pali azzurri

Il gol di Lorenzo Insigne su calcio di rigore Campionato Serie A TIM incontro Napoli v Lazio allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli. Napoli, 22 Aprile 2021 © Marco Rosi / Fotonotizia

Spread the love

 

La gara tra il Napoli e la Lazio, riserva sempre tante emozioni, e questa sera non poteva essere da meno. Sette le reti messe a segno dalle due squadre, con il Napoli che ha rifilato una pesante manita alla squadra di Simone Inzaghi.

La sfida tra gli azzurri ed i biancocelesti, però, non è solo quella tra Immobile ed Insigne (che ha visto il capitano azzurro grande vincitore) o quella tra Luis Alberto e Milinkovic contro Zielisnki e Fabian, ma è, anzi, è stata la sfida più a distanza possibile, quella dei due poli, Reina e Meret.

Diciamolo apertamente non è serata per portieri, ed in verità nessuno dei due ha mostrato grandi numeri, anzi.

Se vogliamo metterla sul computo delle parate, un solo intervento è stato “determinate” ossia, quello di Meret che poi ha dato il via alla ripartenza per la terza rete degli azzurri. Il numero uno azzurro, che sui due goal laziali poteva ben poco, ha mostrato qualche incertezza di troppo nelle uscite con il solito dilemma: “Esco o non esco?”. L’alternanza con Ospina non giova su Meret che per smussare determinati angoli avrebbe bisogno di continuità, ma questo è il calcio moderno (che ci piace sempre meno) ed è quindi compito suo adattarsi alla situazione.

Capitolo Reina.

E’ il portiere che con la maglia del Napoli ha sfiorato l’impresa delle imprese (giusto tre anni fa, in questa, la squadra di Sarri espugnava lo Stadium regalando una notte da scudetto ai napoletani) e per questo, a prescindere dalle scelte fatte, resterà per sempre nel cuore del popolo partenopeo. La gara dello spagnolo è stata assolutamente insufficiente. Ha grosse responsabilità sulla rete di Politano, presa sul suo palo, ed anche nella rete di Insigne, non è stato esattamente irresistibile. La sfida tra il passato ed il presente dei pali azzurri la vince Meret, ma solo perché Reina ha fatto peggio.

Alex, se vuoi avere un futuro da grande, è il momento di lasciare incertezze ed insicurezze nell’armadio e tirare fuori i numeri, quelli che tutti ti riconoscono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.