Vergogna a Benevento! Mazzolenik e Doveri affossano le streghe

Vergogna, tremenda vergogna al Vigorito di Benevento. L’accoppiata Mazzolenik –Doveri affossano le speranze delle streghe sannite. Lo fanno negando uno dei rigori più netti della storia del calcio. Il fallo di  Asamoah contro Viola è evidente a tutti ma non a quei due “gentiluomini” del pallone che hanno negato un possibile pareggio ai ragazzi d’Inzaghi e hanno consegnato alla storia arbitrale una delle pagine più brutte mai vissute. Il Benevento con questa sconfitta è con un piede in serie B ma le tre giornate di campionato possono ribaltare ogni pronostico a meno che non si è già decisi il tutto. E il mancato rigore ai sanniti può essere un brutto e preoccupante indizio. La cronaca della sfida inizia con il Cagliari che al primo tiro fa centro.  Lykogiannis con un bel tiro “uccella” Montipò che rimane basito dalla direzione che il pallone prende. La squadra sannita non si perde d’animo e cerca il goal del pareggio. Ma il Cagliari è più pratico e si avvicina al raddoppio con un colpo di testa di un Pavoletti in formissima, lo fosse stato a Napoli, ma il pallone va fuori. Il Benevento pareggia con Lapadulla Errore della difesa sarda Caprari per Lapadulla che segna 1-1 e partita recuperata. Il Benevento spinge con l’intento di fare bottino pieno. Caprari passa a Lapadula il cui tiro è respinto da Cragno, anche oggi gran protagonista. Punizione di Caprari colpo di testa di Schiattarella e Cragno puntualmente respinge poi Pavoletti devia in angolo. Ancora e solo Benevento che con un colpo di testa di Caprari cerca il raddoppio. Alla fine del primo tempo Benevento 1- Cagliari 1 e Verona –Torino 0-0. Situazione in fondo alla classifica immutata. Secondo tempo che ha un inizio soft Sarà il caldo sarà la paura di perdere ma le squadre cercano di gestire il risultato Ma il calcio è sport imprevedibile assai e il Benevento ne fa le spese. 64’ Pavoletti raccoglie un cross dalla destra e di testa alla sua maniera Insacca. 1-2 Inizia il dramma sportivo dei sanniti. Radio-calcio informa che il Toro è passato in vantaggio al Bentegodi e nello stesso istante c’è un fallo su Viola di Asamoah Per Doveri è rigore inizialmente e mentre Viola si appresta alla battuta l’arbitro romano viene richiamato dal VAR e più precisamente da Mazzolenik. L’arbitro rivede male le immagini e non assegna un rigore solare come la giornata a Benevento, per i sanniti. La vergogna del calcio è più che compiuta. Ma a dispetto della giornata solare piove sul bagnato per i sanniti quando Joe Pedro raccoglie un pallone dalla destra, unico per tutta la gara, e segna il definitivo 1-3. La squadra sannita forse rinfrancata dalla notizia che il Verona ha pareggiato con il Torino, cerca la via del goal più volte. La sconfitta del Benevento arriva  Ma è ancora più grave la sconfitta arbitrale. Errori di questo genere fanno allontanare i più incalliti appassionati del calcio. Oggi al Benevento è stato rubato un punto. Punto che in questo momento può essere molto fondamentale nella corsa alla permanenza in serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: