Lutto nel mondo della Medicina e della Biologia

Spread the love

Era stato spesso ospite di diverse trasmissioni televisive, come punto di riferimento delle cure domiciliari contro il Covid. Ma ieri è morto all’ospedale di Città di Castello, in Umbria. Il biologo Franco Trinca era tra i coordinatori del Movimento «Uniti per la libera scelta» composto da varie associazioni No vax. Ricoverato in ospedale da diverso tempo, era affetto da una polmonite bilaterale che è stata fatale. Era noto per le sue idee critiche sulla campagna vaccinale anti-Covid e strenuo sostenitore delle dell’idrossiclorochina e dei farmaci con vitamina C per curare i malati Covid. Una posizione che lo aveva portato ad avere un’animata discussione in tv con Selvaggia Lucarelli che nei giorni scorsi ha comunque postato un messaggio nel quale augurava al medico di guarire al più presto. Trinca è morto a 70 anni all’ospedale di Perugia dov’era ricoverato da circa due settimane a causa di una polmonite bilaterale causata dal SarsCov2. «Sentito e intimo cordoglio» è stato espresso dal Fronte del dissenso Umbria che in un messaggio inviato alla stampa ha definito il medico, che gestiva il Centro di educazione al dimagrimento di Corciano, «amico e instancabile combattente per la libertà».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.