Miracolo all’Arechi, la Salernitana crolla e si salva

Spread the love

di Roberto Scotti

 
Il miracolo è avvenuto. La Salernitana contro ogni pronostico di inizio stagione ottiene la salvezza negli ultimi novanta minuti di campionato, a discapito del Cagliari che retrocede insieme a Venezia e Genoa. Nonostante l’ampia sconfitta con l’Udinese per quattro a zero, i campani si salvano grazie al pareggio del Cagliari a Venezia. Amarezza per i sardi a cui sarebbe bastata una sola rete per evitare la retrocessione.

La serata si apre con il gol del vantaggio di Deulofeu, che gela l’Arechi con un preciso tiro all’angolino. I padroni di casa si sbilanciano alla ricerca del pareggio e subiscono altri due gol prima dell’intervallo. La notizia del risultato arriva subito a Venezia ma i sardi non riescono a trovare il gol nel primo tempo, nonostante le varie occasioni.

Nella ripresa i friuliani calano il poker con Pereyra e chiudono definitivamente la partita. Il destino dei granata passa nelle mani del Cagliari che però si ritrova davanti il muro dei veneziani. Dopo sei abbondanti minuti di recupero il match termina a reti bianche, per la gioia del pubblico di Salerno. Ancora una volta mister Nicola compie una vera e propria impresa, dopo quella col Crotone della stagione 2016/17.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.