Skytg24 :” Guerra in Ucraina : Gli eventi della mattinata del 25 /6 / 2022

Spread the love
13:45

Ucraina, Mosca: “Uccisi 80 combattenti polacchi e 780 nazionalisti”

Mosca afferma di aver ucciso  “80 mercenari polacchi” che combattevano a fianco di Kiev in Ucraina orientale. Lo ha detto il portavoce del ministero della Difesa, Igor Konashenkov, dichiarando anche che ieri sono stati uccisi “780 nazionalisti” in attacchi dall’aria, con missili e artiglieria. Gli 80 polacchi, afferma il portavoce, sono stati uccisi da un missile che ha  colpito la fabbrica per la lavorazione del zinco Megatex a Kostyantynivka. Secondo Konashenkov, un attacco missilistico a Mykolaiev ha ucciso 300 soldati ucraini.

13:43

Fonti Governo, nuovo decreto armi in prossime settimane

Sarà presentato nelle prossime settimane un nuovo decreto per garantire l’ulteriore invio di armi all’esercito ucraino nel conflitto bellico. E’ quanto si apprende da fonti di Governo, secondo cui la tipologia di armi inviati dovrebbe essere simile a quelle inviate dalla Germania. Il provvedimento, il cui testo sarà anticipato al Copasir, dovrà ottenere l’ok del premier Mario Draghi e del ministro della Difesa Lorenzo Guerini.
13:42

Finlandia e Svezia nella Nato, Stoltenberg sente Erdogan

Nuovo colloquio telefonico tra Jens Stoltenberg e Recep Tayyip Erdogan. Il segretario generale della Nato scrive su Twitter della “buona conversazione” con il presidente “della nostra preziosa alleata Turchia per discutere delle domande di adesione di Finlandia e Svezia”. “Abbiamo convenuto di proseguire i colloqui a Bruxelles e Madrid la prossima settimana”, aggiunge.

13:37

A Kiev torna il coprifuoco, sarà operativo dalle 23 alle 5

L’amministrazione regionale militare di Kiev ha reso noto che sul territorio della regione verrà imposto un coprifuoco, che sarà operativo tutti i giorni dalle 23.00 alle 5.00 del mattino. Lo riferisce il canale informativo Suspilne. Il coprifuoco durerà sei giorni, e partirà dal 26 giugno fino al 3 luglio

13:30

Gb, Kiev rischia ‘cattiva’ pace nel nome dell’economia

L’Ucraina potrebbe essere costretta a firmare un “cattivo” accordo di pace con la Russia, contro i propri interessi, a causa delle conseguenze economiche della guerra: lo ha detto il premier britannico Boris Johnson nella capitale ruandese Kigali, dove sta partecipando a un vertice del Commonwealth. Lo riporta il Telegraph. “Troppi Paesi dicono che questa è una guerra europea non necessaria”, ha detto Johnson. “È un problema economico di cui non abbiamo bisogno e quindi crescerà la pressione per incoraggiare, costringere forse, gli ucraini a una cattiva pace”. Il rischio, ha proseguito il premier, è che “le persone non capiscano che è fondamentale opporsi all’aggressione”. Se il presidente russo Vladimir Putin “riesce a farla franca con l’aggressione in Ucraina – ha concluso -, se riesce a farla franca con la conquista del territorio altrui, allora le implicazioni per ogni singolo Paese sono assolutamente drammatiche”.

12:48

Media ucraini, ‘massicci attacchi al paese dal territorio della Bielorussia

Durante la notte sarebbero stati lanciati 40 razzi sul territorio dell’Ucraina. Lo riporta il canale di news Ukraine Now, citando media ucraini. I massicci attacchi contro l’Ucraina, si legge nel canale Telegram del sito, sarebbero stati effettuati dagli aerei russi dal territorio della Bielorussia. Il canale cita il gruppo di monitoraggio “Belarusian Guyun”: secondo loro, i bombardieri sarebbero decollati dagli aeroporti della Federazione Russa, entrati nello spazio aereo della Repubblica di Bielorussia, e volati fino al confine con l’Ucraina da dove hanno sparato i missili. Le esplosioni sono state avvertite in molte regioni, tra cui Kiev, Chernihiv, Dnipro, Zaporizhzhia, Lviv, Kharkiv e altre regioni. Secondo quanto riferito, inoltre, circa 24 missili sarebbero stati lanciati nella regione di Zhytomir.-

12:45

Kiev: Raid da Bielorussia, Cremlino vuole coinvolgere Minsk in guerra

Kiev accusa il Cremlino di voler “coinvolgere” l’alleata Bielorussia “nella guerra” in Ucraina. “Nella notte del 25 giugno è stato condotto sul territorio dell’Ucraina un attacco massiccio con missili e bombe – afferma l’intelligence militare ucraina (Gur), secondo quanto riporta Ukrinform – In particolare bombardieri russi hanno operato direttamente dal territorio della Bielorussia. Coinvolti sei Tu-22M3, che hanno lanciato 12 missili da crociera X-22 (Kh-22)”.

12:43

Kuleba, al fianco della Moldavia contro minacce russe

“Siamo con il popolo e il governo dell’amica Moldavia nel mezzo delle rinnovate minacce provenienti da Mosca. Tutto ciò che la Russia ha fatto è sputare minacce ad altri Stati dopo decenni di politiche fallimentari basate sull’aggressione, la coercizione e la mancanza di rispetto. Questo mostra solo la debolezza della Russia”. Lo ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.

12:31

Mosca, uccisi 80 mercenari polacchi

La Russia ha reso noto di aver ucciso “fino a 80” combattenti polacchi nel corso di un bombardamento nell’Ucraina orientale. “Fino a 80 mercenari polacchi, 20 veicoli corazzati da combattimento e otto lanciarazzi multipli Grad sono stati distrutti in attacchi con armi di alta precisione contro lo stabilimento della Megatex (produttrice di batterie, ndr) nella località di Konstantinovka”, nella regione di Donetsk (est), ha affermato il ministero della Difesa russo in un comunicato.

12:29

Accordo ministeri Finanze ucraino e tedesco, 1 mld di euro di fondi

I ministeri delle Finanze ucraino e tedesco hanno firmato un accordo che stabilisce la fornitura all’Ucraina di un miliardo di euro in sovvenzioni. Lo riporta il canale informativo ucraino Zn.Ua. I fondi, spiega il canale, saranno destinati al bilancio statale del Paese, per finanziare le spese sociali e umanitarie prioritarie durante la legge marziale.

11:57

Gas: Norvegia rimpiazza Russia attraverso passo Gries

I flussi di gas naturale dal Nord Europa hanno superato quelli in arrivo dalla Russia attraverso l’Austria a due giorni dal protocollo d’intesa siglato tra la Ue e la Norvegia per le forniture di gas a breve e lungo termine. Da Passo Gries (Verbania) sono previsti oggi 35,94 milioni di metri cubi contro i 35,32  in arrivo da Arnoldstein (Austria) via Tarvisio (Udine). Segue il Tap di Melendugno (Lecce), con 30,75 milioni di metri cubi in arrivo dall’Azerbaijan, molto vicino anch’esso al dato russo, mentre si conferma sul podio dei fornitori di gas natuale l’Algeria, con 68,58 milioni di metri cubi in transito da Mazara del Vallo (Trapani).

11:44

Ucraina, Kiev: Mosca vuole trascinare Minsk in guerra

10:37

Ucraina, Kiev: “Da Bielorussia missili contro Chernihiv”

10:13

Kiev: missili russi nell’oblast di Leopoli, quattro feriti

La Russia ha lanciato sei missili nell’oblast di Leopoli dal Mar Nero. Lo ha annunciato il governatore Maksym Kozytskyi, riporta The Kyiv Independent. Due dei missili sono stati abbattuti, ha detto, mentre gli altri quattro hanno colpito le infrastrutture militari nel distretto di Yavoriv, ferendo quattro persone.

09:51

Kiev: 34.700 soldati russi uccisi dall’inizio della guerra

Sono circa 34.700 i soldati russi uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione, secondo l’esercito di Kiev. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l’esercito ucraino indica che si registrano anche 217 caccia, 184 elicotteri e 626 droni abbattuti. Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 1.511 carri armati russi, 764 pezzi di artiglieria, 3.645 veicoli blindati per il trasporto delle truppe e 14 navi.

09:44

Ucraina: almeno 339 bambini uccisi dall’inizio della guerra

Il bilancio dei bambini uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa è salito a 339: lo ha reso noto l’ufficio del procuratore generale del Paese. I minori feriti sono almeno 611. Lo ha reso noto l’ufficio del Procuratore generale del Paese, secondo quanto riporta Urkinform.

09:04

Ucraina, Johnson: “Rischio accordo di pace non buono”

08:30

Bombe su regione Dnepropetrovsk, ferita una donna

Una donna è rimasta ferita la notte scorsa a causa dei bombardamenti delle forze russe sulla regione di Dnepropetrovsk, nel sud dell’Ucraina: lo ha reso noto su Telegram il capo dell’amministrazione militare regionale, Valentin Reznichenko, secondo quanto riporta Unian. “Una notte di lunghi raid aerei… Le comunità di Shirokovskaya e Zelenodolsk sono state colpite dall’artiglieria. Una donna di 60 anni è rimasta ferita a Zelenodolsk. Una casa di campagna è stata danneggiata”, ha scritto Reznichenko.

08:22

Ucraina, fonti Gb: da inizio mese rimossi numerosi generali russi

“Dall’inizio di giugno, l’Alto Comando russo ha molto probabilmente rimosso numerosi generali da ruoli di comando operativi nella guerra in Ucraina. Fra questi vi sono il comandante delle truppe aviotrasportate (Vdv), generale-colonnello Andrei Serdyukov, e il comandante del Raggruppamento delle Forze Meridionali, generale di armata
Alexandr Dvornikov, il quale  stato probabilmente per un periodo comandante di tutte le operazioni”. Lo afferma l’intelligence britannica nel suo aggiornamento sulla guerra in
Ucraina. “E’ probabile che il comando del Raggruppamento delle Forze Meridionali passi al colonnello-generale Sergei Surovikin”, conclude l’intelligence di sua Maesta’ sottolineando che “la carriera di Surovikin è stata macchiata da accuse di corruzione
e brutalità.

08:04

Gb: Ucraina sta ridisegnando difesa Severodonetsk-Lysychansk

“L’Ucraina sta probabilmente ridisegnando la sua difesa del settore di Severodonetsk-Lysychansk, mentre unita’ armate russe continuan ad avanzare lentamente nel quadrante Sud”: cosi’ l’intelligence britannica nel suo aggiornamento sulla guerra in Ucraina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.